Perchè Sanremo e/è..

E’ finalmente arrivata la notizia shock che come ogni anno accompagna la kermesse canora più nota del nostro Paese.

Più precisamente, il Tg2 (come credo tutti i “tg”) non s’è lasciato sfuggire l’occasione di dare una mano al festival -ormai in crisi d’ascolti, non sono documentato ma è senza dubbio così vedi voce “fiutabile”- con le solite storie dei plagi, che non solo vuole far accresce l’interesse per qualcosa che al pari di Miss italia ci ha francamente stufato -ve lo dice uno che non ne ha visto nemmeno uno, vedi voce “fiutabile”(2)- ma che darà anche -appunto- la possibilità a tanti pecoroni -ce ne sarà anche qualcuno tra voi, che leggete qui- di parlarne tra una lezione e l’altra o in pausa pranzo. Appunto.

Questo per dirvi che odio queste stronzate e per ricordarvi -anche a qualcuno tra voi, che leggete qui- che la tv e l’informazione ci manipolano a piacimento con una sana, quotidiana dose di inutilità grazie alle quali dimentichiamo le cose che contano, immergendoci nel caos informe delle stronzate televisive.

 

Se Sanremo è un pene in crisi, come quello del dottor Young, la Tv gli fa da Linda, coccolandoglielo cosicchè possa ritornare sgargiante e vincente come prima*.

Secondo. Offro una mensa universitaria a chi mi da nome e cognome di quella specie di “giornalista” che commenta sempre i servizi sull’alta moda del Tg2 della sera. Perchè devo confessarvi che mi sono rotto le scatole delle boiate insopportabili e senza pudore che dice e, specularmente, dei servizi di alta moda in generale che ci proponano ogni santo giorno. Tant’è che mi viene il dubbio che forse sia direttamente l’informazione a creare questa cupola sacra formatasi sugli stilisti nostrani, che tutti elogiano -ce ne sarà anche qualcuno tra voi, che leggete qui- e nessuno critica**. Questo è certamente vero: le cose che sappiamo su questi infami cocainomani proviene dalla tv, e dai giornalisti addetti -come la siffatta- sempre pronta a leccare, ripulire, oliare.

Sto diventando pesante. E’ perchè sono ossesionato dalla Tv. Ho un pregiudizio di fondo sull’informazione, mi rendo conto che sono troppo chiuso di mente, bigotto. Dopotutto c’è anche chi sta peggio di noi. Comunque il tutto solo per ricordarvi -anche a qualcuno tra voi, che leggete qui- che “la tv e l’informazione ci manipolano a piacimento con una sana, quotidiana dose di inutilità grazie alle quali dimentichiamo le cose che contano, immergendoci nel caos informe delle stronzate televisive”.

 

Ora, mi direte voi di stare tranquillo: ditemi voi come si fa a stare tranquillo con certi pensieri che escon fuori all’improviso, nella testa. Sono in questi momenti che mi vengono in mente sane cattiverie, scatta in me il germe latente della misoginia (ed inizio a pensare: la Tv è femmina, la giornalista è femmina, la moda è femmina etc..) che certamente non si giustifica in nessun modo, tanto più ridicola! (Non chiedetemi perchè, è una fisima)

Ultimamente, nei momenti come questi di “crisi di nervi” mi torna viene sempre in mente quell’orribile situazione-sogno-incubo descritta da Luttazzi in quella puntata incriminata del Decameron, la ricorderete no? E’ un mio giochino perverso, che mi succede sempre quando sono stufo e stanco. La chiamo “fare idealmente l’arancia meccanica a qualcuno”. Ebbene oggi vi confesso che, dopo il servizio di moda ho pensato, per punire lei-il suo mestiere-il mondo che descrive ed elogia, di averle voluto defecare in bocca a quella sorta di giornalista. Ricordandomi vagamente, appunto, quella situazione onirico-politica descritta così dettagliatamente da Luttazzi.

A proposito, come è che si chiama?

mauromazza.jpg
*il riferimento è ovviamente ai personaggi di Gola Profonda, ’72.
** se si esclude Report e.. -ce ne sarà anche qualcuno tra voi, che leggete qui-
Annunci

Una Risposta

  1. mettici pure il fatto che i televoti non sono mai serviti, visto che i posti in classifica vengono comprati spudoratamente. ma questo non dirlo in giro, tanto non ti crederà nessuno.

    bel blog!

    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: