IO MI OPPONGO!

Tra le cose abbandonate a casa, ho ripescato questo Dogma per la spettatore di cinema ma non riesco proprio a ricordare esattamente quale siano stati i film o le letture in particolare che mi hanno stimoltato ne scriverlo. Ciò che intendevo è una sorta di ammonimento nei confronti del download pervasivo, invocando un senso di responsabilità morale in quanto spettatore e appassionato di cinema. Ad oggi, penso che la rilocazione e la rimediazione siano fenomeni interessanti che stanno portando vitalità al nuovo cinema, fenomeni tra l’altro non nuovi ai cicli evolutivi dei media. Forse quello che fa spavento è che i cambiamenti avvengono oggi ad una velocità pazzesca senza che uno abbia il tempo di renderne conto. Ed è proprio questo che vorrei, rendere conto di questi cambiamenti. Tornando all’incipit, dunque, credo che, pur dividendoci tra diverse esperienze audiovisive, non dobbiamo permettere che il cinema, quello concepito per il grande schermo esca di sala promettendoci completamente al download selvaggio, perchè si rischia di perdere una delle esperienze più belle che ci ha regalato lo scorso secolo e di farne un torto. E ancora, pretendere una sempre migliore distribuzione, visto che troppi film non escono e in questo sì, la rete compensa di certo al danno. Ma questo è un altro discorso.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: