48 – Ritratti prigionieri liberati al presente

In “48”, Susana de Sousa Dias evoca gli aspetti più atroci della dittatura portoghese attraverso i ricordi dei prigionieri politici, liberando le voci di quei volti immobili, appartenenti alla memoria di un archivio, che tenta di restituire al presente con un documento animato di montaggio sensibile e raffinato.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: